FASP: una svolta epocale

Siglato l’accordo che prevede l’acquisto di una partecipazione dell’80% di FASP da parte del Gruppo IMA

Il 25 giugno 2021 la famiglia Folco ha stretto un accordo con IMA S.p.A. per la cessione dell'80% delle quote di FASP S.r.l., storica azienda di Montecchio Maggiore (Vicenza).



Fondata nel 1981, FASP è conosciuta a livello internazionale per lo sviluppo di impianti tecnologici per la produzione di motori elettrici: dalla realizzazione di macchine stand alone fino alla realizzazione di linee di avvolgimento, chiavi in mano e completamente automatizzate.

Il Gruppo IMA, nato nel 1961 e con headquarters a Ozzano dell’Emilia (Bologna), è oggi leader mondiale nella progettazione e nella produzione di macchinari automatici per il packaging e per soluzioni di automazione dedicate a diversi ambiti manifatturieri. Il Gruppo IMA, forte di oltre 6.200 dipendenti e 46 siti operativi tra Italia, Germania, Svizzera, Regno Unito, Stati Uniti, India, Malesia, Cina e Argentina, copre oltre 80 paesi con una capillare e strutturata rete di vendita e di assistenza post-vendita.

Con questa operazione, FASP entra a fare parte di uno dei principali fornitori internazionali di soluzioni per l’automazione, pur mantenendo la direzione generale in capo agli esponenti della famiglia fondatrice, Rinaldo e Andrea Folco; per il Gruppo IMA e, in particolare, per la divisione IMA AUTOMATION, si rafforza il ruolo di partner tecnologico chiave per i mercati globali dei motori elettrici, grazie all’apporto degli assetti e del know-how di FASP.

La cessione di quote di FASP a IMA, il cui perfezionamento è previsto nelle prossime settimane, andrà ad integrare il portafoglio di soluzioni ad alto contenuto tecnologico fornito dal Gruppo IMA. Nello specifico, attraverso l’entrata di FASP nella divisione IMA AUTOMATION, creata sei anni fa e attiva nel campo delle macchine automatizzate e dell’assemblaggio, si concretizza un ulteriore passo della strategia di IMA per consolidare la propria presenza nel mercato della produzione di motori elettrici dopo l'investimento iniziale in ATOP SpA completato nel 2017.

L’acquisizione di FASP, la cui attività è sempre stata complementare a quella dell’azienda ATOP SpA, segna infatti per IMA un importante ampliamento della gamma di prodotti, consentendo al Gruppo IMA di porsi come fornitore globale a 360° con una spiccata vocazione per l’ e-mobility, declinata nella produzione di motori elettrici per autovetture, veicoli elettrici, sistemi di autotrazione. Il tutto avverrà coinvolgendo anche i diversi settori di riferimento di FASP, tra cui quello industriale, ambiti in cui FASP è portatore di un’importante dote tecnologica.

Questa svolta epocale nella storia di FASP consentirà all’impresa vicentina di continuare il processo di sviluppo industriale iniziato con la FASP R(e)volution attraverso un ulteriore empowerment della sua organizzazione; inoltre, l’inclusione nel solido network industriale mondiale di IMA permetterà a FASP di incrementare le già elevate performances di prodotti e di servizi - installazione, collaudo, manutenzione, ricambistica -  sia in termini di qualità, che nelle tempistiche di erogazione.

Non ultimo, lo storico mercato di riferimento di FASP delle applicazioni industriali gioverà di un potenziato supporto, grazie a IMA e alla dinamicità, che ha sempre contraddistinto il modus operandi di FASP e che sortirà ancor più corroborata a seguito dell’intesa siglata con il Gruppo IMA.

precedente
successivo